Il primo volo dei novelli di viaggiatore

Ciao a tutti.
I colombi viaggiatori sono animali molto particolari e, a differenza di tutte le altre razze, possiedono la fortissima capacità di tornare nella propria colombaia, anche se portati a distanze molto grandi (CENTINAIA di kilometri) e questo li ha resi particolari, sia come strumenti bellici (portavano dispacci militari oltre le linee nemiche) ma anche come veri e propri atleti in gare di ritorno a casa, gare sia di velocità (brevi distanze dove conta l’abilità e velocità di rientro) che di fondo (dove conta la resistenza fisica da maratoneta).
Questa caratteristica speciale dei viaggiatori viene chiamata homing (ritorno a casa), diventa però un problema quando, come nel nostro caso, si vogliono spostare soggetti da una vecchia colombaia ad un’altra o come potrebbe capitare a qualcuno di voi, prendere questi bellissimi animali da un allevatore per portarli nella propria colombaia. In sostanza loro tenteranno sempre di ritornare alla loro vecchia casa e la maggior parte di essi vi riuscirà senza nemmeno troppi problemi.
Volendo quindi spostare questi animali, siamo stati costretti a spostare i giovani che non erano mai usciti dalla colombaia dei genitori e non hanno mai conosciuto l’ambiente circostante. Abbiamo poi dovuto tenerli chiusi qualche giorno e infine, come avete visto, lasciarli liberi di volare.
Dopo la stagione riproduttiva proveremo anche a spostare alcune coppie adulte ma temiamo sarà davvero difficile riuscire ad abituarli e se ci riusciremo sarà soprattutto perchè la distanza tra una colombaia e l’altra non è molta.
Vi terremo comunque informati sulle novità e gli sviluppi che si susseguiranno.
A presto.

Francesco e Cristina

Precedente Nuovi arrivi in fattoria Successivo Voliera Misto Esotici